Ricordando Paolo, a Villa Filippina

  • villa-filippinafoto-in-strada-001edited
    Maria Lufrano, Salvo Toscano, Francesco Massaro e Tiziana Martorana
  • Antonio Ingroia

Una serata per ricordare Paolo Borsellino e i cinque agenti di scorta a diciannove anni alla strage di via D’Amelio. La manifestazione è stata organizzata dalla casa editrice Novantacento a Villa Filippina e ha visto la partecipazione, fra gli altri, del procuratore aggiunto Antonio Ingroia, che proprio con Borsellino ha fatto un pezzo importante del suo percorso professionale. Durante la serata sono stati letti alcuni racconti tratti dal libro “”La Scelta””, pubblicato alcuni anni fa da Novantacento. Gli attori Stefania Blandeburgo e Rinaldo Clementi hanno letto gli scritti di Salvo Toscano e del giornalista Giuseppe Lo Bianco. L’avvocato Maria Lufrano ha letto un racconto scritto dal giornalista Francesco Massaro su Emanuela Loi, uno dei poliziotti morti con Borsellino (la Lufrano e la Loi erano amiche), mentre Ingroia ha letto un suo racconto su Rita Atria. La serata si è chiusa con la proiezione del film di Marco Amenta La siciliana ribelle. Alla manifestazione, presentata dai giornalisti Salvo Toscano e Tiziana Martorana, hanno partecipato circa trecento persone.